Presepe vivente a Chiusola

Presepe vivente a Chiusola

Appuntamento con il presepe vivente sabato 28 dicembre

Anche quest’anno il piccolo centro di Chiusola, abbarbicato sulle alture di Sesta Godano, si mobilita per l’allestimento del grande presepe vivente. L’appuntamento è  sabato 28 dicembre, dalle 15 alle alle 19, nelle suggestive vie del centro storico.

Il presepe è giunto alla sua quinta edizione ed impiegherà oltre 50 figuranti, disseminati lungo il borgo. Riprenderanno vita scene di vecchi mestieri. Lungo il percorso si incontreranno personaggi e animali. Ci saranno inoltre molti punti di ristoro che proporranno cibi tipici della tradizione locale: farinata, castagnaccio ed altre leccornie a base di farina di castagne, frittelle, ricotta, miele, salumi e formaggi.
Nel presepe una postazione è riservata a 12 rifugiati di 5 diverse etnie, vestiti con gli abiti tradizionali delle loro nazioni, che offriranno le specialità dei loro Paesi.
La loro presenza sta a sottolineare la necessità della solidarietà e fratellanza tra i popoli.
Il ruolo di Maria, Giuseppe e del bambinello è affidato quest’anno ai tre componenti della famiglia Preti, originaria della zona. Lo scorso anno, invece, era stato il turno della famiglia di Gianluca Arduini, il giovane genovese scampato al crollo del ponte Morandi, e legatissimo a Chiusola.
L’appuntamento è organizzato dai paesani, e dal circolo Anspi, in collaborazione con la Pro loco di Sesta Godano e frazioni.



sem, mattis ipsum commodo leo. id leo et,